ASL TA Concorso Pubblico, per titoli ed esami, per n.76 posti di CPS Ostetrico.

In esecuzione della Deliberazione del D.G. n. 1747 del 09/08/2016 è indetto Concorso Pubblico, per titoli ed esami, per n.76 posti di CPS Ostetrico.

Il concorso è stato pubblicato sul BUR Puglia, sarà possibile inviare la domanda solo dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, per adesso è possibile visionare il bando pubblicato.

Ai sensi dell’art.1, comma 543 della legge n.208 del 28/12/2015, il 50% dei posti messi a concorso sarà riservato al personale in servizio alla data di entrata in vigore (01/01/2016) della legge citata, che abbia maturato alla data di pubblicazione del bando almeno tre anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi cinque anni con contratti a tempo determinato, con contratti di collaborazione coordinata e continuativa o con altre forme di rapporto di lavoro flessibile in qualità di CPS Ostetrico presso l’ASL Taranto.

Il trattamento economico è quello previsto dal vigente C.C.N.L. Comparto Sanità. E’ garantita pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, ai sensi della Legge n. 125 del 10.04.1991 e successive mod. ed integrazioni.

La procedura per l’espletamento del presente concorso pubblico è disciplinata dal D.P.R. n. 220 del 20 marzo 2001 e successive modificazioni ed integrazioni.

1) REQUISITI DI AMMISSIONE

possono partecipare al presente concorso pubblico tutti coloro che, alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande siano in possesso dei requisiti generali di ammissione:

• i cittadini comunitari e non, nel rispetto delle disposizioni di cui agli art. 38 del D.Lgs 165/2001 e 22, comma 2 del D. Lgs 251/2007. I cittadini non italiani devono comunque avere adeguata conoscenza della lingua italiana;

• idoneità fisica all’impiego. Non possono accedere all’impiego coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni. Prima dell’assunzione, l’Azienda sottoporrà a visita di controllo il vincitore. Se l’accertamento sanitario risulterà negativo o se l’interessato non si presenterà, senza giustificato motivo, non si darà corso all’assunzione; per ulteriori aggiornamenti visita concorsisanita.it

• assenza di condanne per reati che impediscono, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione. Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni per aver conseguito l’impiego stesso mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. e dei requisiti specifici di ammissione:

• laurea in ostetricia, conseguita ai sensi dell’art. 6, comma 3 del D. Lgs. n. 502/1992 e ss. mm. ii. ovvero titolo conseguito in base al precedente ordinamento riconosciuto equipollente ai sensi delle vigenti disposizioni, ai fini dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici uffici (per i titoli di studio conseguiti all’estero dovrà essere posseduto idoneo riconoscimento di equipollenza ai sensi dell’art. 38 D.Lgs 165/01);

• iscrizione all’albo professionale;

Tutti i requisiti di cui al presente paragrafo devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione al concorso. Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione al concorso pubblico.

[module-131]


Le domande di ammissione, redatte in carta semplice usando lo schema esemplificativo allegato al bando, ed indirizzate al Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale Taranto, devono essere trasmesse esclusivamente, a pena di esclusione, per via telematica mediante PEC personale (posta elettronica certificata) 43134 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 96 del 18-8-2016 entro il 30° (trentesimo) giorno successivo alla data di pubblicazione del presente concorso pubblico nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (scadenza bando).

Pertanto in applicazione della L.150/2009 e con le modalità di cui alla circolare del Dip. Funzione Pubblica n. 12/2010, la domanda di partecipazione al presente concorso pubblico, redatta usando lo schema esemplificativo allegato al bando, deve essere inviata al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: assunzionieconcorsi.asl.taranto@pec.rupar.puglia.it

La validità dell’istanza è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di una casella di posta elettronica certificata (PEC) esclusivamente personale pena esclusione, non sarà pertanto ritenuta ammissibile la domanda inviata da casella di posta elettronica semplice/ordinaria.

L’invio deve avvenire con i seguenti allegati solo in formato PDF in un unico file:

- domanda, redatta usando lo schema esemplificativo allegato al bando;

- curriculum vitae reso in forma di autocertificazione ai sensi del D.P.R. n.445/00, redatto usando lo schema esemplificativo inserito nella domanda.

La validità della trasmissione e ricezione del messaggio di posta elettronica certificata è attestata, rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna. Le istanze inviate per via telematica sono valide se effettuate secondo quanto previsto dal D. Lgs. 235/10 (codice dell’Amministrazione digitale).

L’Amministrazione declina sin d’ora ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendenti da eventuali disguidi tecnici/informatici (invio tramite pec), non imputabili a colpa dell’amministrazione, che si dovessero verificare da parte del server.

Il termine di presentazione delle istanze e dei documenti è perentorio, l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto. Non sono ammesse altre forme di produzione o di invio delle domande di partecipazione al concorso pubblico e pertanto, non saranno ritenute valide le domande di partecipazione al concorso pubblico presentate con modalità diverse da quella sopra indicata, a pena di esclusione.

Nella domanda di ammissione, redatta secondo lo schema esemplificativo allegato al bando del presente concorso pubblico, gli aspiranti dovranno dichiarare, ai sensi del DPR 28 dicembre 2000 n. 445 e successive mm. ed int., sotto la propria responsabilità:

il cognome ed il nome, la data ed il luogo di nascita, nonché la residenza;

l’essere cittadino di ______________________;

l’idoneità fisica all’impiego;

il Comune di iscrizione nelle liste elettorali ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;

le eventuali condanne penali riportate, in caso negativo dichiararne espressamente l’assenza;

diploma di laurea in ostetricia con l’indicazione completa della data, sede e denominazione dell’Istituto in cui lo stesso è stato conseguito;

il titolo di studio conseguito all’estero deve aver ottenuto, entro la scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso pubblico; la necessaria equipollenza ai diplomi italiani rilasciata dalle competenti autorità (decreto ministeriale);

ulteriori titoli di studio: master, corsi universitari di specializzazione, corsi di perfezionamento e dottorati di ricerca attinenti il profilo professionale oggetto di selezione con indicazione della data, della durata, sede e denominazione degli istituti in cui sono stati conseguiti;

gli eventuali servizi prestati presso pubbliche amministrazioni in qualità di ostetrico e le cause di risoluzioni di precedenti rapporti di pubblico impiego ovvero di non aver mai prestato servizio presso pubbliche amministrazioni;

Le pubblicazioni e/o abstracts attinenti il profilo professionale oggetto di selezione;

Corsi/Congressi/convegni di aggiornamento attinenti il profilo professionale oggetto di selezione;

di non esser stato destituito o dispensato dall’impiego presso una P.A., né decaduto da altro impiego; gli eventuali titoli che danno diritto a precedenza o preferenza in caso di parità di punteggio, ai sensi della Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 96 del 18-8-2016 43135 normativa vigente;

l’autorizzazione all’Azienda al trattamento dei propri dati personali, ai sensi del d. lgs 196/2003, finalizzato agli adempimenti per l’espletamento della presente procedura;

l’indirizzo di posta elettronica certificata (Pec) personale presso il quale deve, a tutti gli effetti, essere fatta ogni necessaria comunicazione, nonché eventuale recapito telefonico.

La firma in calce alla domanda di partecipazione non necessita di autenticazione. Non è necessario allegare altra documentazione, dovendo l’istanza, compilata sulla base del fac simile allegato al presente atto, essere resa sotto forma di autocertificazione, ai sensi del DPR 445/00. Si specifica inoltre che per una precisa valutazione, le dichiarazioni rese in forma di autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/00 all’interno dell’ istanza di partecipazione, dovranno essere redatte in modo analitico dal concorrente e contenere tutti gli elementi e informazioni previste dalla certificazione che sostituiscono, quali:

denominazione del datore di lavoro (pubblico, privato, case di cura convenzionate), la qualifica, la natura del rapporto di lavoro (dipendente o autonomo o di collaborazione), tipologia del rapporto di lavoro (rapporto di lavoro a tempo determinato o indeterminato, a tempo pieno o parziale, con indicazione delle ore), eventuali periodi di interruzione nel rapporto e loro motivo, le date di inizio e di fine del servizio (indicando con precisione giorno, mese, anno).

Relativamente ai corsi di aggiornamento è necessario indicare l’ente che ha organizzato il corso, l’oggetto, la durata, la data di svolgimento dello stesso e l’eventuale esame finale.

Per gli incarichi di docenza devono essere indicati l’ente che ha conferito l’incarico, le materie oggetto di docenza e il periodo in cui è stato svolto, con indicazione del giorno/mese/anno).

Relativamente alle pubblicazioni e agli abstracts indicare la rivista che ha curato la pubblicazione, la data, l’argomento, primo autore o coautore o unico autore della stessa.

Non verranno valutati altresì gli insegnamenti in materie non attinenti il profilo a selezione.

Verranno valutati altresì solo i titoli e i Corsi, Congressi, Convegni, Seminari conseguiti e svolti successivamente alla data di conseguimento del titolo richiesto come requisito di ammissione.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di verificare, anche a campione, quanto dichiarato e prodotto dal candidato.

L’Azienda, prima della stipula del contratto a tempo indeterminato, verificherà quanto dichiarato nella domanda di partecipazione. Si rende noto che, le domande inviate prima della pubblicazione del presente bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia e quelle prima della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale non saranno prese in considerazione.

[module-131]


L’ammissione e l’esclusione dei candidati è deliberata dal Direttore Generale.

L’elenco dei candidati ammessi al presente concorso verrà pubblicato sul sito internet aziendale www.asl. taranto.it  nella sezione o link concorsi.

L’esclusione è disposta con provvedimento motivato da notificarsi agli interessati entro trenta giorni dall’esecutività della relativa Deliberazione.

Sono causa di esclusione:

presentazione della domanda oltre i termini perentori;

il mancato possesso anche di uno dei requisiti di ammissione di cui al punto 1) precedente; l’invio della domanda a mezzo pec senza i requisiti di cui all’art. 2 del presente bando; l’invio della domanda con modalità diverse da quella con la pec, di cui all’art. 2 del presente bando.


Ai sensi dell’articolo 10, comma 1, della legge 31 Dicembre 1996, n. 675 e successive mod. ed integrazioni, 43136 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 96 del 18-8-2016 i dati personali forniti dal candidato saranno raccolti, presso l’Area Gestione del Personale dell’ASL TA, per le finalità di gestione della presente selezione pubblica e saranno trattati anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.

La messa a disposizione di tali dati è obbligatoria ai fini della selezione.


La Commissione esaminatrice è nominata con apposito provvedimento del Direttore Generale avendo a riferimento la vigente normativa concorsuale di cui al DPR 220/01.


PROVA PRESELETTIVA, PROVE D’ESAME E MODALITA’ DI CONVOCAZIONE

Al fine di garantire la tempestività e la celerità del concorso, l’Azienda si riserva la facoltà di attivare una prova preselettiva in conformità a quanto disposto dall’art.3, comma 4 del D.P.R. n.220/2001.

La comunicazione relativa alla sede, ai giorni e agli orari della prova preselettiva verrà resa nota con comunicazione inoltrata alle pec personali.

Tutti i candidati che, ai sensi dell’art.1, comma 543 della legge n.208 del 28/12/2015 in servizio alla data di entrata in vigore (01/01/2016) della legge citata, hanno maturato alla data di pubblicazione del bando almeno tre anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi cinque anni con contratti a tempo determinato, con contratti di collaborazione coordinata e continuativa o con altre forme di rapporto di lavoro flessibile in qualità di CPS Ostetrico presso l’ASL Taranto saranno esonerati dalla prova preselettiva e parteciperanno direttamente alla prova scritta.

Tutti gli altri candidati sono obbligati alla prova preselettiva.

I candidati ammessi che per qualsiasi motivo non si presenteranno a sostenere le prove d’esame nell’ora, giorno e sede stabilite, saranno dichiarati rinunciatari al concorso pubblico in questione.

Tutti i candidati ammessi dovranno presentarsi il giorno della prova preselettiva, muniti di documento di riconoscimento.

Le prove d’esame non possono aver luogo nei giorni festivi, né nei giorni di festività religiose ebraiche e valdesi.

La procedura di preselezione potrà essere effettuata anche da aziende specializzate e consisterà nella proposizione di una terna di questionari, formati ciascuna da 15 quesiti su argomenti attinenti le materie ed attività inerenti il profilo messo a concorso, con risposta a scelta multipla.

Per la prova preselettiva di cui innanzi, i candidati avranno a disposizione 30 minuti.

I criteri di valutazione delle risposte date al questionario sono determinati nel modo seguente:

a) Per ciascuna risposta esatta, punti: più 1 (in aumento);

b) Per ciascuna risposta errata o in caso di più risposte alla stessa domanda, punti: meno 0,25 (in diminuzione);

c) In caso di nessuna risposta, punti: 0;

Il punteggio complessivo conseguito nella prova preselettiva da ciascun candidato sarà costituito dalla somma algebrica dei punti dagli stessi ottenuti in detta prova.

Sulla base del punteggio complessivo conseguito dai singoli candidati, quale costituito dalla somma algebrica dei punti dagli stessi ottenuti, verrà formulata un’unica graduatoria generale dei partecipanti.

Saranno ammessi a sostenere la successiva prova scritta i primi 350 candidati iscritti nella graduatoria predetta, nonché tutti coloro che abbiano conseguito un punteggio complessivo pari a quello del candidato inserito al n.350 della graduatoria stessa.

Il punteggio conseguito nelle prove preselettive non concorre alla formazione del voto finale di merito. aggiornamenti su concorsisanita.it

Successivamente la Commissione sottoporrà gli aspiranti alle seguenti prove d’esame, ai sensi degli artt.7 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 96 del 18-8-2016 43137 e 43 del D.P.R. n.220/01, sono le seguenti:

a) Prova scritta: consisterà nella redazione di un elaborato su argomenti relativi alle materie inerenti al profilo messo a concorso o nella soluzione di quesiti a risposta sintetica sui medesimi argomenti. Ai candidati che conseguono l’ammissione alla prova pratica e orale verrà data comunicazione con l’indicazione del voto riportato nella prova scritta almeno venti giorni prima di quello in cui devono sostenerla;

b) Prova pratica: consisterà nella esecuzione di tecniche specifiche relative al profilo professionale a concorso o nella predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta;

c) Prova orale: vertente sugli argomenti della prova scritta ed attinenti alla posizione professionale da ricoprire e inoltre sulla conoscenza dei principi di legislazione sanitaria, nonché su elementi di informatica e verifica della conoscenza almeno a livello iniziale di una lingua straniera scelta preventivamente dal candidato tra l’inglese e il francese.

Ai candidati che conseguono l’ammissione alla prova pratica e orale verrà data comunicazione con l’indicazione del voto riportato nella prova scritta.

Il superamento di ciascuna prova, ai sensi dell’art. 14 del D.P.R. 27.03.2001, n.220, è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa nei seguenti termini numerici: - 21/30 (ventuno trentesimi) nella prova scritta; - 14/20 (quattordici ventesimi) nella prova pratica; - 14/20 (quattordici ventesimi) nella prova orale.

La Commissione Esaminatrice, per l’attribuzione del punteggio, ai sensi dell’art.8 del D.P.R. 27.03.2001, n.220, dispone complessivamente di 100 punti così ripartiti:

- 30 punti per i titoli;

- 70 punti per le prove d’esame;

I punti per le prove d’esame sono a loro volta così ripartiti:

- 30 punti per la prova scritta;

- 20 punti per la prova pratica;

- 20 punti per la prova orale.

Per i titoli, la Commissione disporrà di un punteggio massimo di punti 30 così ripartiti:

a) Titoli di carriera: Punti 10

b) Titoli accademici e di studio: Punti 4

c) Pubblicazioni e titoli scientifici: Punti 3

d) Curriculum formativo e professionale: Punti 13

Le categorie dei titoli valutabili ed i punteggi attribuibili sono quelli di cui all’art. 11 del D.P.R. 220/01.

La data e la sede della prova scritta saranno comunicate ai candidati ammessi almeno 15 giorni prima della data fissata per l’espletamento della prova stessa, con comunicazione inoltrata alle pec personali.

Tutti i candidati ammessi dovranno presentarsi il giorno della prova scritta, muniti di documento di riconoscimento.

[module-131]


Al termine delle operazioni, la Commissione Esaminatrice formulerà la graduatoria di merito, secondo i criteri di cui al Dpr 220/01 ed in caso di parità di punteggio in considerazione dei criteri di cui all’art. 5, comma 4 del DPR 487/94 e ss.mm. ed ii. Saranno formulate due graduatorie: la graduatoria generale di merito e quella dei candidati aventi titolo a riserva ex art.1, comma 543, legge n.208/2015.

In relazione all’art. 2, comma 9 della L. 16 giugno 1998 n. 191, e successive modificazioni ed integrazioni, nel caso in cui due o più candidati ottengano, a conclusione delle operazioni relative al presente concorso pubblico, pari punteggio, è preferito il candidato più giovane d’ età. Successivamente, l’approvazione della graduatoria sarà oggetto di apposita Deliberazione del Direttore Generale. 43138 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 96 del 18-8-2016

L’Amministrazione si riserva la facoltà di prorogare, sospendere, revocare o modificare, in tutto o in parte il presente concorso pubblico senza che i concorrenti possano vantare pretese o diritti di sorta.


La partecipazione al presente concorso presuppone l’integrale conoscenza ed accettazione, da parte dei candidati, delle norme di legge e disposizioni inerenti i pubblici concorsi per l’assunzione del personale sanitario presso le Aziende del Servizio Sanitario Nazionale, delle modalità, formalità e prescrizioni relative ai documenti ed atti da presentare.

Con l’accettazione della nomina e con l’assunzione in servizio è implicita l’accettazione, senza riserve, di tutte le disposizioni che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed economico dei dipendenti del comparto della Sanità. Ai sensi dell’art.1, comma 543 della legge n.208 del 28/12/2015, il 50% dei posti messi a concorso sarà riservato al personale in servizio alla data di entrata in vigore (01/01/2016) della legge citata, che abbia maturato alla data di pubblicazione del bando almeno tre anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi cinque anni con contratti a tempo determinato, con contratti di collaborazione coordinata e continuativa o con altre forme dirapporto di lavoro flessibile in qualità di CPSOstetrico presso l’ASL Taranto. È fatta salva la percentuale dei posti da riservare alle forze armate, ai sensi degli artt. 678 e 1014 del D. Lgs n.66/2010 e nei limiti dei posti ivi stabiliti. 

aggiornamenti su concorsisanita.it

La nomina decorrerà, agli effetti giuridici ed economici, dalla data di effettiva assunzione in servizio.

Il nominato dovrà assumere servizio, sotto pena di decadenza, salvo giustificati motivi, entro 30 giorni dal termine indicato nella lettera di nomina.

La nomina diviene definitiva dopo il compimento con esito favorevole del periodo di prova. Decadrà dall’impiego chi conseguirà la nomina mediante la presentazione di documenti falsi o viziati da irregolarità non sanabile.

Per quanto non esplicitamente contemplato nel presente bando si intendono richiamate, a tutti gli effetti, le norme di legge applicabili in materia.

Il presente bando di concorso pubblico garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ai sensi della legge 10.4.1991, n.125 e viene emanato tenuto conto dei benefici in materia di assunzioni riservate ai disabili di cui alla legge 68/1999 o da altre disposizioni di legge in vigore che prevedono riserva di posti in favore di particolari categorie di cittadini.

I documenti potranno essere restituiti ai candidati che hanno sostenuto le prove di esame, solo dopo il compimento del sessantesimo giorno dal ricevimento della comunicazione ufficiale dell’esito del concorso. In caso di eventuali ricorsi dinanzi al competente organo giurisdizionale, la restituzione di cui sopra potrà avvenire solo dopo l’esito di tali ricorsi.

Gli interessati potranno consultare il presente concorso pubblico, unitamente allo schema di domanda, sul sito internet aziendale www.asl.taranto.it  nella sezione o link concorsi. Per qualunque informazione o chiarimenti inerente il presente concorso pubblico gli interessati potranno rivolgersi presso l ‘U.O. Concorsi, Assunzioni, Gestione del Ruolo e Gestione Amm.va del Personale Convenzionato Azienda Sanitaria Locale Taranto – Viale Virgilio n° 31, Taranto – Tel. 099/7786195 – 189 – 538.

Il Direttore Generale

Avv. Stefano Rossi

LINK diretto al BUR Puglia


I-A Quiz, simulazioni online

Olre 70 quiz tratti da concorsi per infermieri per fare simulazioni online 

oltre 2000 domande a partire da 2 euro 

I-A Quiz (LINK)

 

Ultime uscite, controlla le offerte

Scegli la tua Newsletter

Scegli la NewsLetter

più adatta per te!

newsletter CS

(LINK)